Tendenza green

Gli italiani scommettono sulla sostenibilità.

Si ringrazia per la gentile concessione COOP – italiani.coop

È stato presentato l’11 settembre il Rapporto Coop 2019: la ricerca annuale di Coop che evidenzia economia, consumi e stili di vita degli italiani di oggi.

È cambiata la percezione degli italiani rispetto ai principali aspetti della sostenibilità. oggi sono pronti a modificare il loro stile di vita e a impegnarsi per la salvaguardia dell’ecosistema.
La tendenza è verso comportamenti più ecosostenibili.
Dalla mobilità alla moda, gli italiani sono sempre più orientati a condurre uno stile di vita green.
Ormai da diversi anni, è in atto un progressivo cambiamento nella cultura e nelle abitudini degli italiani.
Cresce il numero dei cittadini sensibili ai temi della sostenibilità e della salvaguardia ambientale e di quanti sono disposti a cambiare un po’ per volta il loro stile di vita per questo.

Sono 34 milioni gli italiani appassionati e interessati al tema della sostenibilità, in particolare le donne con un’età compresa tra i 35 e i 54 anni, diplomate o laureate, professionalmente attive. È quanto emerge dall’“Osservatorio nazionale sullo stile di vita sostenibile” realizzato da LifeGate. E moltissimi sono altresì coloro che hanno cambiato le loro abitudini in favore di un comportamento più green. L’88% degli italiani fa la raccolta differenziata in maniera meticolosa e il 77% utilizza elettrodomestici a basso consumo energetico.

Nonostante questi primi passi avanti, gli italiani sanno di poter fare di più. Sentono la necessità di migliorare soprattutto nel ridurre il consumo di plastica (il 97% si dice consapevole di doverne diminuire l’utilizzo), nell’uso di mezzi pubblici (94%), nelle energie rinnovabili (92%) e nel sostegno all’agricoltura biologica (88%).

A frenare la voglia di cambiamento degli italiani è soprattutto il costo, ritenuto eccessivo, dei prodotti sostenibili e di altre buone pratiche, che spesso non possono sostenere (34%). Inoltre, quasi un terzo degli italiani (29%) nutre dei dubbi sul fat-to che il loro contributo quotidiano possa essere determinante ai fini di una maggior tutela dell’ambiente.

La crescente attenzione per la sostenibilità si fa sentire anche nel carrello della spesa: è in aumento la frequenza con cui gli italiani acquistano cibo biologico (+5%) e sono in crescita anche gli acquisti di capi di abbigliamento sostenibile (+6%) e di cosmetici naturali (+5%). 1 su 2 si dice disposto a spendere di più pur di acquistare prodotti sostenibili.
È interessante capire cosa significhi “sostenibilità” per gli italiani.
I prodotti che vengono comunemente associati al concetto di sostenibilità sono quelli biodegradabili (25%), riciclabili (15%) oppure realizzati con materiali riciclati (13%). Sono considerati eco-friendly anche i prodotti realizzati con energia da fonti rinnovabili (11%) e i prodotti biologici (9%).

Nelle scelte di acquisto, sono sempre più coloro che si fidano delle certificazioni, che offrono ai consumatori precise garanzie sulle materie prime e sui processi produttivi utilizzati dalle aziende.

A riprova di questa tendenza, negli ultimi dodici mesi è decisamente aumentato il valore delle vendite dei prodotti di largo consumo dotati di un claim CSR (corporate social responsability). La certificazione più in crescita è UTZ (+21%), label che riu-nisce a livello globale diversi produttori di the, caffè e cacao sostenibili.
Seguono altre certificazioni sostenibili (+5,4%), il marchio biologico (+4,6%) e la certificazione Friends of the sea (+2,8%), che garantisce l’origine dei prodotti ittici da pesca e acquacoltura sostenibile.
Non solo certificazioni: l’ampliamento delle informazioni in etichetta è destinato a proseguire. L’obiettivo è offrire sicurezza alimentare e promuovere una sempre maggiore consapevolezza sui rischi che i nostri consumi hanno sull’ambiente e sulla salute.

  • 34 MLN GLI ITALIANI INTERESSATI AL TEMA DELLA SOSTENIBILITÀ
  • 88% FA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI
  • 77% UTILIZZA ELETTRODOMESTICI A BASSO CONSUMO ENERGETICO
  • 9 SU 10 SONO CONSAPEVOLI DI POTER FARE DI PIÙ PER L’AMBIENTE
  • 1 SU 4 È CONVINTO CHE PER ESSERE “SOSTENIBILE” UN PRODOTTO DEBBA ESSERE ANZITUTTO BIODEGRADABILE

Mobilità
Carsharing, auto elettriche, mezzi pubblici alternativi per tratte più brevi o spostamenti ridotti: spopolano così auto, bici e monopattino.
Il 73% degli italiani ritiene che il principale vantaggio dell’auto elettrica sia l’accesso libero al centro città.
L’auto elettrica diventa sempre più una valida alternativa:
Immatricolazioni 2018 Auto ibride +30%
Immatricolazioni 2018 Auto elettriche +148%
e a maggio 2019 l’auto elettrica si tinge di rosso con la 1a Ferrari ibrida.
Mobilità condivisa: 4 su 10 la utilizzano per brevi spostamenti sostituendo in questo modo mezzi più inquinanti (% utilizzatori sharing).
Persone che preferiscono lo sharing a…
44% Auto/scooter di propriet
19% Autobus
16% Taxi

L’armadio è green
Gli italiani scelgono la sostenibilità anche nel fashion, nell’ultimo anno 1 italiano su 4 ha acquistato almeno 1 capo di abbigliamento naturale o sostenibile.
I consumatori italiani si dimosrano anche molto impegnati, consapevoli e affamati di informazioni e vogliono conoscere:
67% cosa fanno i brand di moda per minimizzare il loro impatto sull’ambiente;
69% come vengono prodotti i vestiti;
76% la provenienza delle materie prime utilizzate.
I brand di moda dovrebbero pubblicare informazioni su:
88% aziende che producono i capi di abbigliamento, calzature e accessori a cui si ricorre per la produzione;
87% fornitori di materie prime.

Generazione Greta
I giovani sono i più preoccupati in merito all’ambiente e al proprio futuro:
85% dei giovani afferma di essere interessato alle tematiche ambientali;
+5% rispetto alla media italiana.
La fascia di giovani tra 14 e 19 anni è attiva e ha cambiato le proprie abitudini per salvaguardare l’ambiente.
Come?
70% sceglie aziende impegnate nella salvaguardia dell’ambiente;
82% è attento gli sprechi;
85% fa la raccolta differenziata.
Le nuove generazioni sono solidali e impegnate, molto aperte all’inclusione (% giovani 16-19 anni favorevoli a):
Adozione per coppie omossessuali 47%;
aborto 81%;
unioni miste 84%;
70% i giovani che svolgono attività di volontariato o vorrebbero farlo.

  • La sensibilità degli italiani rispetto alla sostenibilità ambientale cresce e condiziona le scelte di acquisto
  • Gli italiani sono informati e predisposti ad adottare comportamenti sostenibili
  • Per essere “sostenibile” un prodotto deve essere anzitutto biodegradabile e riciclabile

fonte: Rapporto Coop 2019